A seguito del riesame dei progetti in precedenza non ammessi, la Commissione Giudicatrice rende nota la graduatoria definitiva:

A.ELENCO CONCORRENTI AMMESSI AL II° GRADO DI CONCORSO:

000AAA

RN3GAT1VO

SEA123

X3D18

L’ordine degli ammessi al secondo grado di concorso è del tutto casuale e non rispecchia alcuna graduatoria di merito. Si segnala che, a seguito di parità di punteggio fra due concorrenti, il numero degli ammessi al secondo grado è quattro.

I concorrenti sopra elencati saranno contattati mezzo PEC.

B.ELENCO CONCORRENTI NON AMMESSI AL II° GRADO DI CONCORSO, ordinati dal 5° all’8° posto secondo il punteggio assegnato dalla Commissione

V

PIG3015

VI

VF2030D

VII

LOGG18

VIII (a pari merito)

ALR127

VIII (a pari merito)

ENFLD283

X

FANM18

C. I CONCORRENTI NON ELENCATI NON SONO RISULTATI IN POSSESSO DEI REQUISITI RICHIESTI DAL DISCIPLINARE DI CONCORSO.

Dalla data odierna riprenderanno a decorrere i termini del cronoprogramma così come di seguito riportato:

- Pubblicazione codici dei progetti ammessi al 2° grado

11/04/2018

- Consegna documentazione 2° grado entro le ore 13.00 del

24/05/2018

-

Avvio Lavori della Commissione giudicatrice il

28/05/2018

-

Pubblicazione graduatoria definitiva

04/06/2018

 


 

CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN DUE GRADI IN MODALITA' INFORMATICA PER IL RESTAURO E RECUPERO FUNZIONALE DEI LOCALI POSTI AL PIANO TERRA DI PALAZZO MONTECUCCOLI DEGLIERRI

Quesito 1 – Riguardo al rilievo fornito è possibile sapere le altezze del locale tecnico? Risposta

L’altezza del locale tecnico può essere dedotta dalla sezione "BB" presente nel file .dwg a disposizione dei

concorrenti.

Quesito 2 - Riguardo al rilievo fornito: i locali S.03, S.04 e S.05 risultano voltati. È possibile avere una sezione trasversale di questi ambienti? In alternativa è possibile sapere le altezze di imposta e di colmo delle volte?

Risposta

Non è disponibile la sezione trasversale dei locali. Le altezza di imposta e di colmo della volta dei locali possono essere dedotte dalla sezione “BB‿ presente nel file .dwg messo a disposizione dei concorrenti.

Si ricorda che la seconda fase di concorso deve essere la precisazione o l’eventuale modifica del concept progettuale presentato; non è richiesto un dettaglio progettuale da progetto esecutivo.

Quesito 3 - Riguardo alla proposta di gestione: quante sono le risorse umane ed economiche che la Fondazione intende investire e quanto invece le attività proposte devono essere sostenibili economicamente in maniera autonoma?

Risposta

La Fondazione non ha prestabilito un budget. La proposta di gestione deve essere complessiva e raggiungere il migliore equilibrio possibile tra costi e ricavi. Può comunque implicare un contributo a fondo perduto da parte della Fondazione per raggiungere il pareggio.

A livello di risorse umane, nei locali in oggetto è opportuno un presidio sia stabilmente, che per le destinazioni temporanee.

Quesito 4 - Riguardo alla proposta di gestione: è ipotizzabile inserire una funzione catalizzatrice che identifica anche gli spazi oggetto di concorso, prevedendo anche la possibilità di un soggetto gestore in subappalto? Oppure è necessario prevedere funzioni temporanee realizzate da soggetti diversi e complementari alle attività che la Fondazione promuove?

Risposta

Sono possibili entrambe le opzioni.

Quesito 5 - Riguardo alla proposta di gestione: è possibile ipotizzare più scenari di gestione? Risposta

Èammissibile, data una sola proposta di gestione, prevedere worst e best case, con valori economici diversi. Non è ammissibile formulare più proposte di gestione con contenuti progettuali diversi, ipotizzando eventualmente una evoluzione pluriennale della proposta con contenuti e partnership aggiuntive.